HOME | BLOG |

 Le Regole della Pallavolo spiegate in modo semplice e chiaro

|  11/05/2023

-  Laura Alfieri

Le Regole della Pallavolo spiegate in modo semplice e chiaro

Le Regole della Pallavolo

Le regole della pallavolo, stabilite dalle federazioni internazionale (Fivb) e italiana (Fipav), sono cambiate nel corso degli anni: nel 1997 e nel 2000, infatti, sono state introdotte delle importanti novitĂ .

Ma quali sono le regole principali? Come si gioca a pallavolo? Come si ottengono punti? Soprattutto per chi si accosta per la prima volta a questo sport o vuole saperne di piÚ, proponiamo una panoramica su tutto ciò che occorre sapere per iniziare a giocare.

Cosa è la pallavolo

La pallavolo è un gioco di squadra, non di contatto, poichÊ ognuna gioca nella propria metà campo.

Lo scopo del gioco è far cadere la palla nel terreno di gioco avversario, guadagnando punti, e impedire che gli avversari facciano altrettanto.

Come è suddiviso il campo di pallavolo

Il campo da gioco, di forma rettangolare, misura 18×9 metri ed è diviso da una rete in due metĂ  quadrate di 9×9 metri, una per ogni squadra.

A sua volta, ogni metà è suddivisa in due aree: quella d’attacco, dalla rete alla linea dei 3 metri, e quella di difesa, dalla linea dei 3 metri al fondo campo.

A ogni giocatore è assegnata convenzionalmente una zona numerata, non segnalata però da linee tracciate sul terreno di gioco: il numero 1 corrisponde alla zona di difesa a destra, il numero 2 alla zona d’attacco a destra, il numero 3 subito a sinistra del 2, in prima linea… e si prosegue così in senso antiorario.

A cosa serve la linea dei 3 metri

La linea dei 3 metri è una riga parallela alla rete, alla distanza appunto di 3 metri, ed è molto importante per le fasi di attacco. Secondo il regolamento, infatti, i giocatori di seconda linea non possono toccare questa riga durante l’attacco.

Quanto è alta la rete

La rete per gli uomini è alta 2,43 metri, per le donne 2,24 metri. E questa è l’unica differenza tra la pallavolo maschile e femminile.

La palla

Secondo il regolamento, la palla deve avere forma sferica, con una circonferenza di 65-67 cm e un peso compreso tra 260 e 280 grammi.

Palla regolamentare nella pallavolo
Palla regolamentare nella pallavolo

Quanti sono i giocatori in una squadra di pallavolo

La squadra in campo è composta da 6 giocatori, più il “libero”, che entra in gioco quando i centrali sono in seconda linea per difendere, in sostituzione di un altro giocatore. Durante la partita, i giocatori ruotano in senso orario (poi vedremo come).

Quali sono i ruoli

I ruoli dei giocatori in campo sono cinque: il palleggiatore (o alzatore), l’opposto, lo schiacciatore, i centrali e il libero, una figura relativamente recente. Ognuno ha la sua peculiaritĂ  e anche spesso delle caratteristiche fisiche specifiche.

Palleggiatore

O alzatore, è il vero “regista” della squadra: di fatto, coordina tutte le azioni offensive, decide a quali attaccanti dare la palla, libera i compagni, attua le strategie più efficaci. In alcuni casi, conclude anche l’azione offrensiva, spiazzando gli avversari. E’ un ruolo molto importante, che richiede doti tecniche e tattiche non comuni. Solitamente, sono atleti di alta statura oppure con una grande capacità di elevazione.

Opposto

Gioca nella parte di campo opposta del campo rispetto al palleggiatore, il suo compito principale è l’attacco, più raramente riceve e difende.

Schiacciatore

Detto anche “banda” o “martello”, oltre a schiacciare, attacca e difende, ricevendo i servizi degli avversari. Sono due per ogni squadra.

Centrali

Giocatori di prima linea, il loro ruolo principale è “murare” gli attacchi degli avversari. Ma possono anche essere chiamati dal palleggiatore ad attaccare, con azioni solitamente molto veloci e spiazzanti.

Libero

Figura introdotta con la riforma del 1997, è specializzato in difesa e ricezione, non segue le regole consuete delle sostituzioni, può entrare in campo temporaneamente in qualsiasi momento, rimpiazzando qualunque giocatore di seconda linea. Non batte, non attacca e non passa mai in prima linea. Ha una maglia di colore diverso rispetto ai compagni e non è necessario che sia molto alto di statura.

Come si gioca a pallavolo

La battuta nella pallavolo
La battuta nella pallavolo

La squadra con il possesso di palla è in battuta, mentre l’altra è in ricezione.

Il giocatore che effettua il servizio, o battuta, si posiziona dietro la linea di fondocampo e, entro 8 secondi dal fischio dell’arbitro, lancia la palla oltre la rete, nel campo avversario. L’azione prosegue finché la palla non cade sul terreno di gioco, è inviata fuori campo oppure viene commesso un fallo o una squadra riceve una penalizzazione.

Non si possono effettuare più di tre tocchi di palla prima di rilanciarla nel campo avversario (è escluso il tocco da parte del “muro”).

Se la squadra già in battuta fa punto, continua a servire, se invece è la squadra in ricezione a fare punto, acquisisce anche il diritto di servire e i suoi giocatori ruotano di una posizione in senso orario.

Se la palla sfiora soltanto la rete, si può continuare a giocare.

Come sono disposti i giocatori in campo

Nel momento del servizio, tutti i giocatori devono essere all’interno del campo e nel proprio posto “numerato”. Dopo la battuta, sono liberi di muoversi, ma secondo delle regole, per cui, per esempio, il difensore destro (posto 1) deve trovarsi più indietro rispetto all’attaccante destro (posto 2), anche se questo si sposta indietro per aiutare la ricezione, e più a destra del difensore centrale (posto 6).

Come funzionano i set nella pallavolo

Una partita si compone di 5 set. Per ottenere la vittoria finale, bisogna vincerne almeno 3.

Quando si vince un set? Un tempo si arrivava a 15 punti, ma si faceva punto soltanto quando si era in battuta. Ora il punto si guadagna in ogni caso e si arriva a 25.

Devono però esserci almeno 2 punti di scarto tra le due squadre, altrimenti si prosegue.

Cosa è il tie-break

Nel caso in cui le squadre abbiano vinto 2 set per uno, il quinto set è chiamato “tie-break” e viene giocato a 15 punti, sempre con 2 di scarto.

Quali sono i principali falli nella pallavolo

Le infrazioni a cui si può andare incontro e che fanno assegnare il punto agli avversari sono parecchie.

Di attacco

  • Il difensore in zona d’attacco tocca la palla sopra il bordo della rete.
  • Non si può attaccare quando la squadra avversaria ha effettuato la battuta e la palla si trova nella zona d’attacco e completamente al di sopra del bordo superiore della rete.
  • Non si può toccare la palla se si trova nella zona avversaria.
  • un giocatore non può attaccare se la palla si trova palla completamente al di sopra del bordo superiore della rete se l’ha ricevuta dal “libero” che si trova in zona d’attacco.
  • Il libero non può completare un attacco con la palla completamente al di sopra del bordo superiore della rete.

Di muro

  • Il libero non può fare muro.
  • Non si può fare muro su servizio avversario.
  • Un giocatore di seconda linea non può effettuare un muro.

Di posizione

  • Al momento del servizio, tutti i giocatori in campo devono trovarsi nella propria posizione di gioco.
  • Il giocatore in zona di difesa non può attaccare saltando dalla zona di attacco.
  • Un giocatore non può fare il servizio al posto di un altro.

Di tocco di palla

  • Non si può bloccare o trattenere la palla.
  • Un giocatore non può toccare la palla per due volte consecutive.
  • Non si possono superare i tre tocchi complessivi per rinviare la palla nel campo avversario.

Di rotazione

  • Se la squadra non effetta correttamente la rotazione dei turni di servizio.

Di rete

  • Non si può invadere il campo opposto con tutto il piede.
  • Quando un giocatore compie un’azione, non può toccare la banda superiore della rete.
  • La palla non può essere toccata nello spazio opposto prima e durante l’attacco avversario.

Di formazione

  • In campo non possono essere schierati dei giocatori non indicati nella formazione riportata a referto per quel set.

Glossario

Battuta

Invio della palla nell’area avversaria. La si può colpire dal basso, dall’alto o saltando.

Schiacciata

Gesto conclusivo dell’attacco, che consiste nel colpire velocemente la palla al di sopra della rete, mandandola nel campo avversario

Muro

Azione difensiva, per opporsi alle schiacciate avversarie, che consiste in un salto a braccia tese sopra la rete, effettuato da uno, due o tre giocatori contemporanemamente.

 

Per saperne di piĂš

https://it.wikipedia.org/wiki/Pallavolo

https://www.federvolley.it/regole-di-gioco-1

 

Hai ancora dubbi? I nostri allenatori sono tutti preparatissimi: contattaci e vieni a conoscerli di persona!

https://adastravolley.com/staff/

Laura Alfieri

Laura Alfieri

Giornalista | Ufficio stampa associazione sportiva

Condividi questo articolo

Ad Astra partecipa alla Festa dello Sport, del Volontariato e della Salute 2023 a Sesto San Giovanni
EVENTI

Ad Astra partecipa alla Festa dello Sport di Sesto San Giovanni

AttivitĂ  fisica, abitudini corrette e alimentazione sana sono fondamentali per il nostro benessere psicofisico. La Festa dello Sport, del Volontariato e della Salute a Sesto San Giovanni è ormai un appuntamento fisso, che, attraverso il gioco, il divertimento, e con l’aiuto di esperti, si propone di sensibilizzare su questi temi. Ad Astra è sempre in prima linea!

× Parla con noi