HOME | BLOG |

 Sesto San Giovanni è Città Europea dello Sport 2022

|  23/02/2022

-  Laura Alfieri

Sesto San Giovanni è Città Europea dello Sport 2022

Roberto Di Stefano, Sindaco di Sesto San Giovanni

Il titolo “Città europea dello sport” è un riconoscimento assegnato annualmente da ACES Europe – Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport a città che si contraddistinguono con dei progetti che seguono i principi etici dello sport. Sesto San Giovanni ha vinto la nomina nel 2022, grazie ai suoi progetti e ai talenti che alleva.

Lo sport, tra inclusività e successi

È giunta ufficialmente l’investitura di Sesto San Giovanni a “Città Europea dello Sport 2022”. Sabato 19 febbraio, infatti, presso il cinema multisala Notorius (Centro Sarca) si è svolta la cerimonia di apertura dell’anno, con la consegna della bandiera al sindaco Roberto Di Stefano da parte di ACES Europe.

Sesto lo sport ce l’ha nel DNA. La città vanta una consolidata e lunga tradizione, sia a livello amatoriale sia a livello agonistico, come dimostra la presenza di numerose società, dove tanti atleti hanno mosso i primi passi, per poi approdare a realtà nazionali e raggiungere risultati di eccellenza. Molti di loro continuano ad allenarsi e a vivere a Sesto, o comunque hanno mantenuto un legame affettivo.

Nel corso dell’evento hanno ricevuto un attestato di merito sportivo una sessantina di atlete e atleti, di numerose discipline, esponenti delle principali realtà sportive locali, proprio a sottolineare quanto lo sport sia un formidabile strumento educativo, finalizzato all’impegno, alla socialità, all’inclusione e all’integrazione socio-culturale.

 

I partecipanti e le istituzioni

All’evento hanno presenziato varie autorità e rappresentanti delle istituzioni, a rimarcare l’importanza di questa assegnazione europea: Claudia Giordano, vice presidente del CONI; per il Comitato Paralimpico CIP Lombardia, il presidente Pierangelo Santelli e il delegato CIP per la provincia di Milano, Alceste Cavallini; il dottor Gianfranco Galli, direttore della Direzione Aziendale delle Professioni sanitarie e sociosanitarie; il presidente Andrea Ferretti e la vicepresidente Evelina Di Giugno di PEBA Onlus; Sergio Valsecchi, responsabile della Consulta dello Sport.

 

“La candidatura di Sesto San Giovanni è giunta alla fine di un lungo percorso, che ha visto coinvolta tutta la città, le associazioni e le istituzioni. Sono emersi progetti e idee, anche per quanto riguarda l’inclusione, la riqualificazione e la rigenerazione di molti impianti. Abbiamo toccato le politiche sportive, tanto che Sesto, nell’intera area metropolitana, ha le tariffe più basse per quanto riguarda l’assegnazione delle palestre, permettendo così a tutte le categorie l’accesso allo sport. È stato sviluppato anche il tema della città sana, in quanto lo sport implica anche un’educazione alimentare e uno stile di vita corretto. Ricordiamo che a breve, tra l’altro, si apriranno i lavori per la Città della Salute. L’ultimo tavolo, ma non meno importante degli altri, è quello dell’integrazione, dato che il nostro tessuto sociale è molto variegato.” – R. Di Stefano, sindaco di Sesto San Giovanni

 

Tradizione e novità: Ad Astra Volley

Accanto a realtà ormai storiche, che possono fregiarsi di successi a livello nazionale e internazionale, sono sorte altre esperienze, a testimoniare la vitalità del tessuto cittadino. L’ultima nata, Ad Astra Volley, ha visto la luce l’8 settembre 2021, in piena pandemia, e ha già messo in campo, tra i premiati, personaggi del calibro di Manuela Benelli e Luisella Milani, ex campionesse internazionali di pallavolo, Wilmer Paloschi, ex campione italiano ed europeo di pattinaggio a rotelle di velocità, Massimo Beretta, allenatore della nazionale di Sitting Volley, e le nuove promesse sestesi Davide D’Annunzio (palleggiatore), Serena Fiorucci (libero) ed Elisa Salvador (attaccante), giovanissimi e già titolari, rispettivamente in serie B Maschile e B2 Femminile del campionato Fipav di pallavolo.

Siamo soltanto alle battute iniziali. Prepariamoci a un anno ricco di emozioni.

Laura Alfieri

Laura Alfieri

Giornalista | Ufficio stampa associazione sportiva

Condividi questo articolo

Logo Metropolis
DICONO DI NOI

Con Advan+Age l’inclusione passa anche dalla pallavolo

Un innovativo progetto di inclusione sociale attraverso la pallavolo, finanziato dall’Unione Europea, in cui sono partner la Federazione Italiana di Pallavolo e la Federazione Turca di Pallavolo, ha preso ufficialmente il via l’11 febbraio a Sesto San Giovanni, con il primo dei 32 allenamenti previsti, con la squadra giovanile mista Ad Astra Novegro.

Nordmilano24
DICONO DI NOI

Sesto San Giovanni, con Advan+Age l’inclusione passa anche dalla pallavolo!

Un innovativo progetto di inclusione sociale attraverso la pallavolo, finanziato dall’Unione Europea, in cui sono partner la Federazione Italiana di Pallavolo e la Federazione Turca di Pallavolo, ha preso ufficialmente il via l’11 febbraio a Sesto San Giovanni, con il primo dei 32 allenamenti previsti, con la squadra giovanile mista Ad Astra Novegro.